Diario di un “cammino”: IV tappa. Un viaggio sciamanico sul cammino dei druidi a Compostela.

OlveiroaCee44

IV tappa Olveiroa – Cee km 18

Partenza ore 8,00. Arrivo previsto ore 15,00. Continua la connessione alla pietra/memoria. Dopo un’ora di cammino circa si incontra sulla montagna un tratto lastricato di pietre verdi, tipo giada, (purtroppo sotterrato dal rifacimento del “cammino”) dall’energia risanatrice: assorbono la stanchezza. Sono pietre che assorbono la negatività. Chiediamo ad alta voce la “DISATTIVAZIONE E DISTRUZIONE IMMEDIATA DI OGNI PROGRAMMA LIMITANTE E DI OGNI BLOCCO DEL RISVEGLIO FISICO MENTALE E SPIRITUALE”. Ripetiamo ad alta voce la richiesta 3 volte. Fase rituale morte degli attaccamenti/ego/giudizio. A Hospital, dove il cammino si divide tra Fisterra e Muxia, offriamo tabacco alla concha con le due conchiglie opposte: ingresso nella dualità/manifestazione. Dopo mezz’ora circa, sul M.te das Buxantes, saliamo a piedi nudi sull’enorme pietra/balena che si incontra sulla dx e cantiamo offrendo tabacco alle memorie della vita. L’ultima ora di cammino, quando si vede l’oceano, è emozionante ma durissima. La discesa è ripida e le gambe stanche. Arrivo a Cee-Brens e sosta al delizioso Albergue O Bordòn, alla fine della discesa prima di entrare in paese. Uso cucina. Bucato/doccia. Pedro, “mitico”!!!

IV tappa Olveiroa – Cee km 18

OlveiroaCee11

 OlveiroaCee55